Gli Uffici: come saranno nel post pandemia? Il ruolo del coworking

Gli Uffici

Gli Uffici: come saranno nel post pandemia? Il ruolo del coworking

Una delle domande ricorrenti tra gli operatori riguarda la quantità delle superfici che in futuro saranno destinate a spazi di lavoro.

Qualche settimana fa Roberto Pacifico su Mark-up ha riferito dei consuntivi rilevati da CBRE Italy per il I trimestre 2021: c’è stato un calo generale nell’assorbimento di uffici, che a Milano è stato di circa il 20% e a Roma di quasi il 70%.

Però, la previsione, come spiega Stefania Campagna, è per un recupero, in particolare per il 2022.

È, tuttavia, una scommessa difficile, nella quale incidono diverse variabili.

Non c’è solo, infatti, da prevedere quanti lavoratori torneranno a frequentare gli Head Quarters e con quale frequenza.

Il quesito coinvolge necessariamente un’altra tematica, ovvero come saranno gli uffici una volta superata l’emergenza.

È la stessa organizzazione degli spazi, infatti, a incidere sulla previsione.

Di certo andrà aumentata la superficie operativa pro-capite, ma molto dipenderà anche dalla funzione delle sedi, che molti immaginano diversa: non tanto luogo di lavoro operativo quanto piuttosto luogo di scambio, di interazione e di socialità.

È diffusa la previsione che gli Uffici del futuro dovrebbero diventare spazi multifunzionali, idonei ad attrarre il lavoratore e indurlo a preferire l’ufficio rispetto ad altre soluzioni.

Ma la competizione, parlando di alternative e di lavoro da remoto, non sarà solo con lo home working, che senza dubbio presenta alcune criticità rispetto alle quali il lavoro in presenza, se ripensato, può essere vincente.

L’alternativa più valida sarà rappresentata, infatti, dal coworking.

E ciò varrà soprattutto se prenderà piede una sua declinazione in chiave di prossimità.

Quella dei coworkings paces è una formula che può coniugare condivisione e sostenibilità e rappresentare una rilevante e valida alternativa al lavoro in sede.

Oppure, meglio ancora, in uno scenario che, con ogni probabilità, privilegerà un’organizzazione ibrida, può rappresentare una soluzione complementare.

Quello dello hybrid working è, infatti, lo scenario più prevedibile per il futuro del lavoro.

Insomma, le incognite sono molte.

È, allora, veramente difficile quantificare nel futuro le superfici degli uffici per come siamo abituati a considerarli.

Certamente occorre fare lo sforzo di re-inventarli e per gli investitori che sapranno impegnarsi in questo percorso vi saranno senz’altro soddisfazioni.

Se hai un immobile di grande superficie a destinazione terziaria e pensi che possa essere interessato dal ripensamento in atto nell’organizzazione del lavoro, chiedi la nostra consulenza gratuita cliccando qui!

 

Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)
Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)

Prenota la Consulenza
E’ GRATUITA

 

IMMOBILI ALTERNATIVI
Via S. Carpoforo 9 –  20121 Milano
Via Scipione Capece 10/H – 80122 Napoli

Copyright © Immobili Alternativi 2021 – P.IVA 04741801213

Privacy Policy    –  Cookie Policy

https://www.immobilialternativi.com/gli-uffici-come-saranno-nel-post-pandemia-il-ruolo-del-coworking/03/06/2021/milano-bastioni-4/#main
Alberto Pinto
Fondatore di Immobili Alternativi
Prenota La Consulenza Gratuita

 È una grande opportunità. Non sprecarla!