Quali sono i trend di crescita del CRE?

Quali sono i trend nel CRE

Quali sono i trend di crescita del CRE?

Nel 2021 il mercato immobiliare ha vissuto un anno di grande recupero, probabilmente favorito dalla contrazione verificatasi nel 2020 per la pandemia e le conseguenti restrizioni e incertezze.

Molte opportunità e iniziative, infatti, bloccatesi nell’anno precedente, sono venute a maturazione positiva in quello appena concluso.

Il recupero ha riguardato il mercato nel suo complesso e, quindi, non solo il residenziale, nel quale c’è stata una vertiginosa risalita del numero delle transazioni, ma anche il mercato degli investimenti immobiliari.

Il volume delle transazioni, in questo settore, è cresciuto del 11% rispetto al 2020, raggiungendo circa i 10 €/Mld.

E le previsioni per l’anno in corso sono in generale improntate a ottimismo.

Sono dati e valutazioni contenute nel Report di Cushman & Wakefield, curato da Raffaella Pinto e sintetizzato su Monitor Immobiliare.

Ma quali criteri ispireranno gli investimenti immobiliari e come verranno declinati?

Non vi è dubbio che la sostenibilità sia uscita dal recinto delle riflessioni accademiche o istituzionali per divenire punto di riferimento indiscutibile nel disegnare lo sviluppo, anche urbano, del futuro e nella selezione delle opportunità di investimento.

Un’interpretazione equilibrata dei fattori ESG ne suggerisce un’applicazione attenta tanto alla sostenibilità ambientale quanto alla inclusione sociale.

Rispetto a questa esigenza, l’accelerazione, registrata in questi ultimi due anni, del percorso di digitalizzazione può rappresentare uno strumento dalla potenza non ancora del tutto esplorata.

In cosa si tradurrà tutto questo?

Da tempo sostengo che vi sono alcune direttrici forti:

  • l’affermazione di nuovi modelli di sviluppo urbano, ispirati al criterio della prossimità;
  • la necessità di riqualificare ed efficientare il patrimonio immobiliare degradato o comunque obsoleto;
  • la crescita della platea degli immobili sottoperformanti e la conseguente esigenza di ripensarli per adeguarli alle nuove necessità del mercato;
  • la crescita di asset class alternative come risposta alla nuova domanda, anche determinata dall’evoluzione demografica;
  • la segmentazione dell’offerta di Living per soddisfare una richiesta sempre più diversificata (affordable housing, student housing, senior living, micro living, serviced apartments, etc.)
  • la maggiore distribuzione degli investimenti sul territorio con coinvolgimento di location secondarie e aree periferiche.

Nel Report la gran parte di queste direttrici sono individuate come altrettanti driver di crescita nel mercato prossimo futuro. Inoltre viene affermato che per la loro affermazione passerà l’incremento della dimensione del mercato del Commercia Real Estate in Italia.

È – anche questa – una valutazione che condivido completamente. È ora che il mercato degli investimenti immobiliari nel nostro Paese si allinei, anche per dimensione, a quello degli altri Paesi avanzati.

Se vuoi vendere o valorizzare un immobile tra i 500 e i 5000 mq in Città, possiamo aiutarti a scoprire come può attrarre investitori nel mercato immobiliare che cambia. Chiedi la nostra consulenza gratuita qui!

 

Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)
Sviluppo residenziale a Poggioreale (Napoli)

Prenota la Consulenza
E’ GRATUITA

 

IMMOBILI ALTERNATIVI
Via S. Carpoforo 9 –  20121 Milano
Via Scipione Capece 10/H – 80122 Napoli

Copyright © Immobili Alternativi 2021 – P.IVA 04741801213

Privacy Policy    –  Cookie Policy

https://www.immobilialternativi.com/quali-sono-i-trend-di-crescita-del-cre/11/02/2022/commercial-real-estate/#main
Alberto Pinto
Fondatore di Immobili Alternativi
Prenota La Consulenza Gratuita

 È una grande opportunità. Non sprecarla!